Quante storie ti sei raccontato? E a quante hai creduto? 702 Coaching - PSICOHELP, lo psicologo a portata di click
465
post-template-default,single,single-post,postid-465,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,vss_width_768,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Quante storie ti sei raccontato? E a quante hai creduto? 702 Coaching

Quante storie ti sei raccontato? E a quante hai creduto? 702 Coaching

Che  bello, devo spendere due parole su una cosa che tutti hanno ed in molti ignorano. Sto parlando dei modelli mentali! Tu sapevi di averli?? Ebbene, questi signori (i modelli mentali) possono crearti dei problemi soprattutto se non sai di averli.

I modelli mentali per il coaching e per la psicologia sono idee radicate in noi che abbiamo adottato più o meno tanto tempo fa, per spiegarci come funziona il mondo. Si sono una sorta di teoria implicita che utilizziamo, anche inconsciamente, per spiegare, giustificare ed accettare il mondo, cosi come lo vediamo e comprendiamo. Faccio un esempio che ti chiarirà l’argomento. Tempo fa avevo una compagna ed era una di quelle persone che non si esprimono troppo, sai una di quelle persone che forse fanno fatica ad esprimere in propri sentimenti. Questo mi faceva pensare e dubitare del rapporto, sino a che non mi sono fatto qualche domanda sul modello mentale che utilizzavo per spiegare quel genere di comportamento. Con tecniche che non sto qui a raccontare (troppo lunga la storia per il blog di un coach), ho scoperto che secondo il mio modello mentale, una persona che esprime poco i propri sentimenti, non ti ama. Ovvio che leggendo il comportamento con questo modello non potevo fare altro che soffrire e concludere che i miei sentimenti non fossero corrisposti. E’ bastato (con altre tecniche) cambiare il mio modello mentale per stare meglio. Ora il nuovo modello che utilizzo, prevede la possibilità di amare e, allo stesso tempo, di poter essere in difficoltà nell’esprimere i propri sentimenti.

Quest’esempio è banale, ma pensa che spesso se stai male, a meno che non si tratti di un lutto o di una vera e propria violenza, probabilmente puoi migliorare e di molto la situazione scoprendo il modello mentale che utilizzi.

Ora ti lascio alla seconda puntata della lezione magistrale, che fra le altre cose racconta dei come i modelli mentali costruiscano la nostra realtà, una delle tante realtà possibili.

Alla fine di questo post ho deciso di mettere anche una cosa divertente… un filmato, sottotitolato che contiene la spiegazione rap.. dei modelli mentali!!

Buona lezione.

 

e questo il filmato per ballare…

 

Please follow and like us:
No Comments

Post A Comment