alla ricerca della felicità, verso una vita piu' felice, 1 attenzione e meditazione - PSICOHELP, lo psicologo a portata di click
112
post-template-default,single,single-post,postid-112,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,vss_width_768,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

alla ricerca della felicità, verso una vita piu’ felice, 1 attenzione e meditazione

alla ricerca della felicità, verso una vita piu’ felice, 1 attenzione e meditazione

Volevo ringraziarti, perché in poche settimane di esistenza, il mio blog viene letto da 112 abbonati.. Grazie! Se conosci qualche amico o amica che potrebbe essere interessato/a, ti prego di girare questa mail o di condividere il blog su facebook. 

Visto che nell’ultimo post di introduzione il ricercatore ha parlato di mindfulness e di attenzione, pirma di affondare I denti su tecniche e modi di applicare la psicologia positiva alla nostra vita e quindi incrementare il livello di felicità, voglio spendere due parole sull’attenzione. Ma prima di farlo ti invito a provare l’esecizio contenuto in questo breve filmato qui sotto. 


Allora come ti e’ sembrato? Avresti mai detto che l’attenzione potesse essere cosi focalizzata e selettiva da farti sfuggire dei particolari cosi evidenti?? Devi sapere che spesso, quando ti arrabbi, quando sei triste o felice e’ perché hai direzionato la tua attenzione su un aspetto, un immagine, una frase che ti ripeti e che ha in qualche modo stimolato la tua reazione emotiva. Ti immagini che bello sarebbe essere in grado di distogliere l’attenzione da un qualcosa che ti fa soffrire? Se anziché continuare a pensare a quella cosa tanto triste e spiacevole riuscissi a pensare ad altro? Ebbene, sembra che, la capacità di dirigere l’attenzione possa essere migliorata. 

E allora, come posso migliorare la mia attenzione? 

Gli psicologi hanno ricercato e capito che la meditazione puo’ migliorare le prestazioni dell’attenzione. 

Un esempio di come l’attenzione sia instabile e’ dato dal fenomeno della rivalità nella visione binoculare. Se presentiamo a all’occhio destro righe orizzontali e al sinistro righe verticali abbiamo che l’attenzione si focalizza sulle verticali, piuttosto che sulle orizzontali e in rari casi crea una visione di entrambe. Un ricercatore ha pensato di provare questo fenomeno su monaci in meditazione. Cosi in questo esperimento (Carter,2005) ai monaci sono stati fatti indossare occhialini con display (display di dx righe verticali e di sx righe orizzontali) ed e’ stato chiesto di premere un pulsante ogni volta che il fuoco dell’attenzione si spostava da un tipo di linee all’altro (orizzontali o verticali). Mentre in una persona normale si hanno decine decine di fluttuazioni durante i 5 minuti di prova, nei monaci più allenati l’attenzione rimaneva focalizzata su un solo tipo di righe. E’ facile immaginare lo stupore dei ricercatori di fronte alla superiorità nel gestire l’attenzione in modo cosi preciso! 

Certo la domanda che viene da fare è: ma un povero occidentale che non ha ore di meditazione alle spalle, può sperare di avere dei risultati e migliorare cosi la propria vita? Un gruppo di ricercatori dell’università della Pensylvania (jha, krompinger, 2007) hanno fatto uno studio con persone senza esperienza di meditazione. Il gruppo di persone occidentali, e’ stato sottoposto ad un corso di otto settimane di mindfulness (vedi articolo su mindfulness e coaching nel blog). E con una pratica di circa 30 minuti al giorno di tecniche meditative…. Indovina un po?! Dopo questo training si sono notati significativi miglioramenti nell’abilità di focalizzare l’attenzione nei partecipanti!

 I risultati sono stati anche evidenziati in uno strumento che si chiama FMRI. Con questo strumento sono riusciti a documentare cambiamenti morfologici nel cervello di chi aveva partecipato al corso. 


Spero di essere riuscito, con prove concrete e riferimenti sicuri a convincerti di quanto sia importante la meditazione. Questo post finisce qui. Volevo portare la tua attenzione 🙂 sul concetto di meditazione.  Lo scopo del blog e’ quello di dare strumenti ed informazioni per essere sempre piu’ felici.. e vedremo in futuro, la meditazione e la mindfulness sono strumenti formidabili utilizzati nel coaching anche in versione online per migliorare la nostra vita! Alla prossima 🙂

www.cocciami.blogspot.com

coaching online, coaching a distanza
Please follow and like us:
No Comments

Post A Comment