Come capire se il mio ex mi ama ancora. Lo psicologo spiega
8819
post-template-default,single,single-post,postid-8819,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,vss_width_768,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Come capire se il mio ex mi ama ancora

Come capire se il mio ex mi ama ancora

Come di consueto mi ritrovo a scrivere mosso da più domande che mi giungono via mail. Sperando di rispondere cosi in modo necessariamente generico ma completo a chi non ha le possibilità economiche per avvalersi della mia consulenza. La domanda che spesso mi viene rivolta come psicologo online è quella contenuta nel titolo di questo articolo. Come capire se il mio ex mi ama ancora, non è cosa semplice e richiede un processo attivo di ricerca. Per processo attivo intendo una serie di azioni che vadano oltre il semplice formulare la domanda e si spingano a testare le ipotesi di risposta. Nella mia pratica, dopo centinaia di casi posso dire di aver maturato delle idee su alcuni segnali per scoprire se il tuo ex ti ama ancora (anche se sovente dice di no). Dopo aver letto questo articolo e aver capito se il tuo ex potrebbe essere interessato a te o meno, puoi leggere questo articolo su come recuperare la relazione con un ex quando niente sembra funzionare a questo link.

Aggiornamento: ho scritto un libro dove spiego tecniche con base scientifica su come riconquistare un ex, e anche un articolo con test per capire le possibilità di recupero di un ex

Le cose che dicono gli ex 

L’ex dice molte cose dopo la rottura. Parte di queste sono per giustificare la separazione, altre sono per capire se ex ama ancorasalvaguardare la propria autostima, altre sono per cercare di assicurarsi un futuro tranquillo senza di te e altre ancora sono dette per ferirti il meno possibile (nel caso la separazione sia consensuale e non conflittuale). Di tutte queste cose alcune sono vere e altre sono false. Per esempio i motivi portati a giustificazione della separazione tendono ad essere esagerati, cosi come sono di solito sottorappresentate le conseguenze negative della separazione. In realtà, capire quali siano le menzogne e le verità espresse dal tuo ex è importante per capire se ci sia ancora spazio per un ricongiungimento. Un altro aspetto da considerare con interesse sono i comportamenti del post rottura. Anche qui non è semplice perchè i comportamenti potrebbero essere contraddittori.

Ad esempio:

Potrà mettere mi piace ad un tuo stato su Facebook e non rispondere ad un tuo messaggio.

Potrebbe mandare un messaggio quando è’ ubriaco, ma non rispondere ad una chiamata il giorno successivo.

Potrai vederlo seduto al tuo bar preferito, guardalo, ma non ricevere un cenno di saluto.

Potrebbe iniziare a frequentare un nuovo partner ma si arrabbierà quando scoprirà’ che anche tu hai iniziato a vederti con qualcuno. Una delle grandi verità nel dopo rottura e una delle chiavi del “come capire se il mio ex mi ama ancora”  è data dal fatto che il tuo ex sia probabilmente confuso in merito ai suoi sentimenti nei tuoi confronti. (Aggiornamento, se trovi l’articolo interessante ho da poco pubblicato un libro che tratta l’argomento in modo molto più approfondito, lo trovi qui)

Segnali da interpretare

Per fortuna, ci sono alcuni segnali che ti faranno capire se il tuo ex ti ama ancora. Ma prima permettimi di farti capire che questi segnali non dimostrano che il tuo ex voglia tornare insieme a te. In realtà, se tra te e il tuo ex c’è stata una relazione importante, sono sicuro che ancora lui o lei provi forti sentimenti per te  (forse ancora ti ama) . Ma questo non significa che voglia tornare insieme a te. Qui sotto un breve elenco di segnali che potrebbero significare un sentimento romantico ancora forte nei tuoi confronti.

Segnale n. 1: Espressioni di forti Emozioni

partner innamoratoRabbia non è il contrario di amore, l’indifferenza lo è. Se un ex mostra un qualsiasi tipo di emozione negativa per te (tra cui la rabbia e l’odio), è perché sta male. Sicuramente aveva altre aspettative che non ha soddisfatto. Solitamente la rabbia è un segnale migliore dell’indifferenza. Per cui se il tuo ex impiega ancora dell’energia nel discutere con te o nello scambio anche concitato di comunicazioni non propio amichevoli, ecco che sei in una condizione di vantaggio rispetto a quegli ex che sono indifferenti. Per capire se il mio ex mi ama ancora, devo stare molto attento ai segnali di indifferenza, perché questi sono sintomatici di un distacco più profondo.E’ perché’ ha un miscuglio di emozioni a causa tua.Solo perché qualcuno dice che ti odia, non significa davvero che non ti ami. Ma la verità è solo che sta male perché ti ama. Sono state distrutte le sue aspettative nei tuoi confronti. Sicuramente sente molte emozioni perché prova ancora sentimenti per te.

Che cosa dovresti fare?

Lasciagli tempo e spazio. Evita ogni contatto con lui e lascia che tutte le sue emozioni negative diminuiscano. Non c’è probabilmente nulla che tu potresti dire per trasformare le sue emozioni negative in positive. Ma se non parlerai con lui, almeno in questo primo arco temporale, l’odio e la rabbia che ha dentro e inizieranno a scemare. Questo periodo per esperienza va da una settimana a qualche mese, a seconda della conflittualità epressa nella coppia. Al termine di questo periodo è possibile iniziare manovre che facciano risaltare quanto ci fosse di positivo nella vecchia coppia (ma questo è argomento di un articolo su come riconquistare il proprio ex). Il tempo è una delle poche cose che possono lenire rabbia e rancore.

Segnale n. 2: Prova a farti ingelosire

Il tuo ex sta cercando di farti ingelosire? Ha postato foto su Facebook di proposito per fartelo notare? Cerca in tutti i modi di far vedere che sta uscendo con qualcun’altra? Diventa più provocante con altre persone quando ci sei tu nelle vicinanze? Congratulazioni, il tuo ex è probabilmente e’ ancora innamorato di te (nonostante sia un po’ immaturo). Il tuo ex sta cercando di farti muovere nella sua direzione. Non solo è partner fa ingelosire se ama ancoramolto immaturo con questo modo di fare per quanto riguarda la rottura del vostro rapporto, ma è anche un modo solitamente molto inefficace. Il fatto che stia facendo tutto ciò significa che sei nella sua mente per la maggior parte del tempo, e il fatto che tu sia ancora nella sua mente significa che è probabilmente ancora in innamorato di te. Un’altra ipotesi che mi capita di incontrare nella mia attività di psicologo online è quella della vendetta. Questo accade nelle storie conflittuali, quando il movente che spinge un ex a mostrare nuove relazioni e nuove avventure sentimentali è il voler far soffrire il/la propria/o ex. I casi positivi (anche se come già detto esiste la criticità nell’immaturità del comportamento) sono quelli dove il tuo ex voglia farti ingelosire e lo faccia in modo delicato, dolce e senza scopi punitivi. Questi casi si distinguono per la loro benignità e per il fatto di essere azioni leggere con il solo scopo di ingelosire quanto basta. Per distinguere i casi benigni (quelli che presuppongono un interesse/innamoramento da parte dell’ex) dai casi maligni (quelli con scopo punitivo) basta guardare a quanto estreme siano le azioni che veicolano il messaggio. Se si tratta di semplici post su facebook, di likes dati a persone di sesso opposto, piuttosto che un comportamento flirtante nei confronti di conoscenti, allora è probabile che le azioni abbiano il mero scopo di far ingelosire. Se invece si tratta di manifestazioni molto più estreme, come il fidanzarsi con un’altra/o oppure il baciare appassionatamente in pubblico o ancora il regalare anelli costosi, allora può darsi che l’intenzione non sia quella di fare ingelosire ma di punire.  (Aggiornamento, se trovi l’articolo interessante ho da poco pubblicato un libro che tratta l’argomento in modo molto più approfondito, lo trovi qui)

Che cosa dovresti fare?

Lascialo giocare quanto vuole mentre cerchi di migliorare la tua vita. La strategia che si rivela più proficua è quella di non premiare l’immaturità con attenzioni. Cosa da non fare è quella del ripagare con la stessa medaglia. Sconsiglio di abbassarsi al livello di immaturità del partner che prova a fare ingelosire. Nei casi di risposta vendicativa (cioè quando il partner immaturo veniva ripagato con la stessa moneta), quello che ho visto accadere frequentemente è una escalation che finisce poi in un allontanamento più netto. La buona notizia di avere un ex che vuole farti ingelosire è che probabilmente tiene ancora a te e il tuo ignorarlo non farà altro che aumentare questo desiderio di riaverti. Il farlo ingelosire potrebbe invece portare ad una guerra che vogliamo evitare.

Segnale n. 3: comportamento altalenante

Se il tuo ex è freddo in un momento e affettuoso in un altro, allora puoi essere sicura/o che prova ancora sentimenti romantici per te. Potrebbe evitarti e non parlare con te per settimane, e poi improvvisamente cercarti per trascorrere del tempo con te. Oppure ignorare le tue chiamate e poi chiamarti ogni giorno, smettere di rispondere ai tuoi messaggi e poi inviare sms in modo casuale.

Questo comportamento significa semplicemente che è confuso in merito ai suoi sentimenti nei tuoi confronti ed è anche probabilmente confuso sul da farsi. La confusione si manifesta in comportamenti che si contraddicono. Quante volte ho sentito clienti che mi chiedevano “Marco, cosa vuol dire cercarmi con diversi messaggi un giorno e poi non rispondere ai miei messaggi per una settimana?” La mia risposta è che probabilmente la persona è confusa e preda di conflitti interni. Sei ancora nel suo cuore e probabilmente sta cercando di convincersi delle scelte fatte.  Tu gli manchi e desidera trascorrere del tempo con te, ma si sente bloccato perché tornando con te sperimenta dissonanza cognitiva.

Che cosa dovresti fare?

Cerca di restare calma/o e non lasciare che il suo comportamento ti possa disturbare. Se rispondi al suo comportamento instabile ,gli dimostrerai di aver bisogno di lui. Qualunque cosa accada, non chiedergli ” Perché non hai risposto ai miei messaggi?” o” Perché non hai risposto alla mia chiamata?”. Le risposte vanno date con una certa simmetria. Anche nel tempo impiegato a darle e nei modi. Se lui ritarda nelle risposte di x ore, anche tu ritarda. Se lui è affettuoso, anche tu lo puoi essere, senza esagerare e senza lasciarti andare a dichiarazioni o fare passi falsi nel riproporti. Se vuoi recuperare un ex, leggi alcune indicazioni in un articolo che ho recentemente scritto sul blog.

Segnale n. 4: ti contatta quando è alterato

Se il tuo ex ti chiama quando è ubriaco, allora è un segno evidente che ha ancora sentimenti per te. Tuttavia, dovrai stare molto attenta a quello che dirai a lui quando ti chiamerà’ o ti invierà un messaggio da ubriaco. Potrebbe confessarti il suo amore quando è ubriaco e diventare completamente freddo il giorno successivo. L’alcol (cosi come altre sostanze psicotrope) ha l’effetto di abbassare il livello di autoconsapevolezza. Per questo motivo cala il controllo e la persona è più libera di esprimere i propri sentimenti. Se li esprime significa che li prova. Se li esprime sotto alcol significa che una parte di lui fa da censore quando è lucido. Parlo al maschile perchè sono più frequenti i casi di uomini che di donne in questo frangente.

Che cosa dovresti fare?

Qualsiasi chiamata che ricevi dal tuo ex quando è ubriaco dovrebbe essere esaminata con cautela. Non parlare dei tuoi sentimenti quando lui e’ ubriaco. Non importa quando ti chiederà’ se ancora lo ami, non dovrai rispondere. Basta una semplice risposta” Tu sei ubriaco e non voglio parlarne al momento” dovrebbe bastare. Non confessare il tuo amore a lui quando è ubriaco. Si renderà’ conto solo il giorno dopo di quello che ti ha detto. Ci sono dei protocolli specifici per lavorare con chi ha parti coscienti che lo censurano e gli impediscono di ritornare sui suoi passi. Questi metodi dipendono dal tipo di blocco o censura che la persona esperisce e sarebbe troppo lungo trattarli in questa sede.  (Aggiornamento, se trovi l’articolo interessante ho da poco pubblicato un libro che tratta l’argomento in modo molto più approfondito, lo trovi qui)

Segnale n. 5: contattarvi durante la fase di allontanamento

Questo comportamento è tipico di quelle coppie che decidono una fase di allontanamento. La famosa pausa a contatto zero. Nella mia esperienza l’allontanamento porta spesso alla separazione, ma se il partner prova a interrompere questo silenzio, allora ci sono buonissime possibilità che la coppia si riformi. Tuttavia non è detto che tu debba rispondere ad una violazione di questo silenzio concordato. Difatti, anche se sembra paradossale, il mantenere fede al silenzio porta come risultato un riavvicinamento.

Che cosa dovresti fare?

Non toccare il telefono. Parlare con lui/lei rovinerà lo scopo dell’allontanamento. È necessario dimostrare a te stessa/o che puoi sopravvivere senza il tuo ex per almeno xx giorni. E’ difficile ma alla fine, ti renderai conto che ne e’ valsa la pena. Inoltre, quando non gli risponderai al telefono, inizierà a chiedersi se l’hai dimenticato. Inizia’ a rendersi conto che non sei una persona bisognosa e che non sei più disponibile ogni volta che ha bisogno di te. Credimi, stai per diventare più attraente nella sua mente da quando non gli rispondi al telefono. Spero di aver dato qualche spunto di riflessione e qualche indicazione. Se la tua situazione è complessa o se pensi ne valga la pena avere un aiuto contattami pure scrivendo dal form qui sotto. (Aggiornamento, se trovi l’articolo interessante ho da poco pubblicato un libro che tratta l’argomento in modo molto più approfondito, lo trovi qui)

IL TUO NOME (richiesto)

LA TUA EMAIL (richiesto)

IL TUO NUMERO DI TELEFONO (richiesto)

CHI VUOI CONTATTARE
Dr.Marco GiacobbiDr.Federica Gradante

IL TUO MESSAGGIO

Nota: Per correttezza e rispetto della tua privacy, il sistema impedisce l'invio della mail senza il consenso al trattamento dei dati.

In ottemperanza dell'informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali", esprimo il consenso al trattamento dei miei dati sensibili conferito al direttore scientifico del sito dott. Marco Giacobbi

Please follow and like us:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.