Fermare lo stress con la mind-full-ness 203 - PSICOHELP, lo psicologo a portata di click
354
post-template-default,single,single-post,postid-354,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,vss_width_768,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Fermare lo stress con la mind-full-ness 203

Fermare lo stress con la mind-full-ness 203

Come la mindfulness puo’ alleviare lo stress?
Gli studi mostrano che la mindfulness puoi aiutare nel bloccare le ruminazioni che spesso sono comportamenti adottati da depressi e stressati. Le ruminazioni non sono altro che quelle frasi che ci diciamo in silenzio. Quella vocina con la quale facciamo tutti i nostri ragionamenti. La ruminazione è caratterizzata da un certo tono (solitamente di lamento) e da una certa ripetitività. Puo’ avvenire anche attraverso immagini o parole mescolate ad immagini e solitamente ha un oggetto o un tema sul quale si fissa.
Se hai seguito il mio blog sino ad ora penso saprai che la pratica di questa disciplina ha molto a che fare con la gestione dell’attenzione. Ebbene, va da se che aumentando la capacità di orientare l’attenzione diventerai piu’ consapevole di cosa sta facendo la tua mente in un determinato momento. Le ruminazioni fanno parte di quei processi automatici sui quali non abbiamo molto controllo. E riuscire ad accorgerci che stiamo iniziando a ripetere dentro di noi la solita frase negativa è essenziale per provare a fare qualcos’altro.

In fondo la meditazione è anche il cercare di stare nel presente e nel non ascoltare quella voce che continua a dirci cosa faremo in futuro o come avremmo potuto fare qualcosa meglio in passato.

Nel video sentirai anche parlare di pratica informale della mindfulness. Ogni volta che fai le pulizie di casa, che ti lavi le mani, che fai una doccia puoi pensare di provare a concentrarti su quello che stai facendo. Anche questa e’ mindfulness. Le sensazioni che provengono dal toccare il panno con il quale spolveri, gli odori che provengono dal cibo mentre cucini. I diversi gradi di ruvidita’ degli oggetti che lavi, sono aspetti del presente che di solito ignori. Portare la concentrazione sull’esperienza reale e’ quello che sembra essere l’aspetto piu’ benefico delle pratiche meditative. Ho già parlato anche troppo. Ti lascio a chi ne sa molto di piu’. Questa e’ la penultima parte della lezione del Dr. Jon Kabat Zinn, buona visione!

 

coaching online, coaching personale, coaching mindfulness

Please follow and like us:
No Comments

Post A Comment