Come riconquistare un uomo guida gratuita e scientifica
8725
page-template-default,page,page-id-8725,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,vss_width_768,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Riconquistare un uomo: istruzioni per l’uso

Linee guida di uno Psicologo specializzato nella gestione di relazioni difficili, tradimenti, ricongiunzioni

Cosa mi motiva a scrivere un mini trattato su come recuperare un uomo che hai perso?

La passione per il mio lavoro e NON la voglia di venderti qualcosa come un E-Book, mi hanno spinto a scrivere questo manuale per riconquistare un uomo. Per iniziare, ho notato che gli articoli sull’argomento “riconquistare un ex” sono scritti da persone che non hanno la formazione adatta per scrivere, sono poco scientifici e hanno l’unico scopo di venderti un libro o altri gadget. Per finire, ci sono molte persone che non possono permettersi il mio supporto come professionista ed è giusto che anche queste possano avere risorse di qualità per un problema che colpisce molti ed è causa di depressione e spesso di condotte autolesionistiche.  Per questi due motivi mi sono deciso e ho scritto una serie di linee guida ispirata da teorie scientifiche della comunicazione e delle relazioni di coppia e dalla mia esperienza come psicologo online o in studio a Brescia. Chi sono e cosa faccio: Sono uno psicologo clinico, coach e molto altro (vedi mia formazione qui) e da 15 anni aiuto chi visita il mio studio a rimettersi con i propri ex.  Lo scopo che mi pongo con il presente scritto è quello di condividere alcuni punti che, nella mia carriera professionale, ho capito essere molto importanti. Le tecniche che elencherò in questa mini guida potranno essere usate autonomamente dalle persone che si trovano in difficoltà e saranno di aiuto nel riconquistare la persona amata.riconquistare un uomo con la forza  Capisco perfettamente cosa significhi essere innamorata e non poter avere vicino a se la persona amata. Nella mia esperienza di psicologo, essere rifiutati dal partner è una delle cose più devastanti e annichilenti. Il mio obiettivo è quello di fornire gratuitamente una guida. In una serie di punti svilupperò una strategia per riconquistare il proprio uomo che si articola in nove macro aree.

  1. Come riconquistare il tuo uomo quando non sai da dove iniziare
  2. Perché rimettersi con il proprio ex richiede impegno e volontà di cambiamento
  3. Creatività e crescita personale che servono per riconquistare la persona amata
  4. La grinta del “voglio tornare con il mio ex e sono pronta a tutto”
  5. Come gestire la lotta di potere che si sviluppa nella riconquista
  6. Come riconquistare l’uomo che ami se ha tagliato i ponti
  7. Riconquistare un uomo in circostanze particolari
  8. E’ possibile riconquistare il proprio uomo dopo averlo lasciato più volte?
  9. Come riprendersi una persona e non farla scappare

Non sei sola in questa situazione e molte altre coppie hanno sperimentato esperienze analoghe. Se ti può rincuorare le statistiche dei miei 15 anni di esperienza dicono che ci sono più probabilità di riconquistare un’ex che di perderlo. Nella mia pratica ho un tasso di riconciliazione del 92%.  Se in questo momento non sei più con la persona amata ma nutri ancora sentimenti molto forti nei suoi confronti, all’inizio può’ essere drammatico gestire il senso di abbandono e la tristezza. La sensazione è quella che manchi una parte di se stessi e la credenza è quella catastrofica del: non riuscirò più ad essere felice. Ti capisco e ti chiedo di leggere e mettere in pratica i punti che elenco qui sotto. Poi, se proprio non riesci puoi contattarmi.

Come riconquistare un uomo se non sai da che parte iniziare?

1. Devi capire i motivi dell’allontanamento. Se non capisci cosa sia andato storto e perché l’ex non voglia più stare con te sarà molto difficile riuscire a fargli cambiare idea. Lo dovrai convincere che se torna con te potrà essere felice per lungo tempo, e questo fatto passa dal comunicare che, le cose che non andavano saranno sistemate. come riconquistare un uomo che ami Il punto da cui partire per qualsiasi persona che voglia riconquistare il proprio uomo sta in una semplice domanda: nella relazione passata, dove sono andate storte le cose e perchè? E’ necessario scavare a fondo e andare oltre i soliti cliché se vuoi tornare con la persona che ami.  In questa prima fase di comprensione stai praticamente mettendo le fondamenta per l’intero processo di recupero. É essenziale che tu possa trasmettere al tuo ex il messaggio che hai capito cosa sia andato storto e quali siano i motivi per i quali la relazione si è incrinata. E’ essenziale che tu faccia questa analisi e che rassicuri (vedremo più avanti come) il tuo partner sui cambiamenti che miglioreranno la vostra relazione. Per essere efficace in questo devi impostare l’analisi in modo pragmatico, con domande e autoanalisi. Se sei ancora in contatto con il tuo ex potresti pensare di allargare la domanda a lui in modo da capire meglio cosa sia andato storto. Quando una cliente che seguo come psicologo online o in studio fatica a fare questa analisi, di solito gli chiedo: quali sono le cose che il tuo partner voleva cambiassero in te quando eravate insieme? Devi sapere infatti che un partner prova a fare richieste di cambiamento prima di abbandonare la coppia. Spesso queste richieste non sono esplicite, ma un’attenta analisi può’ individuarle

2. L’ex partner probabilmente pensa che tu non possa più renderlo felice.riconquisatare un uomo narciso Un’idea che devi considerare prima ancora di iniziare a pensare di poter tornare insieme è che il tuo partner probabilmente ti ha lasciato (se è stato lui a lasciarti) perchè ha pensato che voi non sareste più potuti essere felici insieme.  Nonostante quanto detto o quanto tu possa pensare non si è trattato di una cosa rapida e istantanea. Le emozioni nei tuoi confronti non sono cambiate in un giorno, ma si tratta di un processo durato diverso tempo. La persona che ha abbandonato la coppia ha perso fiducia e non crede più che la coppia possa essere un luogo felice nel futuro. Questo concetto è chiave nel pianificare il recupero della relazione.  Dimostra che puoi ancora far felice il tuo uomo e potrà ancora star bene nella coppia e avrai fatto un passo da giganti nel restaurare il rapporto! Fiducia nel futuro insieme e il pensiero che la vostra coppia sarà fonte di benessere e felicità per lungo tempo è uno dei motivi fondamentali che guidano la riunificazione. Per far questo esistono dei protocolli e delle tecniche che la psicologia delle relazioni interpersonali ci mette a disposizione.

Riconquistare il partner richiede coraggio

Il processo di riunificazione non è sempre facile. Se lo fosse, non saresti qui a leggere. Non escludo nemmeno che donna che riconquistare un uomoquesta guida, seppur scritta in modo dettagliato possa essere sufficiente. In molti infatti mi contattano dopo averla letta per avere un aiuto mirato, professionale e personalizzato al proprio caso. Uno degli aspetti più’ difficili riguarda la difficoltà nell’essere autocritici. L’attenta osservazione di se stessi e degli errori che sono stati commessi permette di non ricadere negli stessi errori nelle fasi di avvicinamento. Per esempio se una persona è stata accusata di essere possessiva e gelosa non deve minimamente avere comportamenti che possano ricordare queste caratteristiche nelle fasi di ri-avvicinamento, altrimenti il partner che deve essere riconquistato conclude che niente è cambiato e, le speranze di tornare con un uomo che hai perso si estinguono in un attimo.

3. Introspezione: chiedersi le giuste domande. E’ molto importante mantenere un certa auto osservazione e distanza da se stessi nel viaggio di avvicinamento al proprio ex. Le azioni vanno pianificate e l’introspezione continua permette di monitorare i propri comportamenti ed emozioni. Se mi accorgo di essere agitata o arrabbiata posso evitare di scegliere quel momento per fare una telefonata al mio ex. Se durante un’interazione mi accorgo di essere pervasoa da sentimenti negativi ecco che devo avere un piano B che mi permetta di uscire dalla conversazione senza fare danni. Allora le domande da farsi sono: Quali erano le emozioni che accompagnavano i comportamenti che il mio odiava? Riesco a monitorare questi stati d’animo in modo da non riviverli quando interagisco con il mio ex? Solitamente faccio fare una lista ragionata ai miei clienti. Una lista delle emozioni negative e dei comportamenti a corredo che erano tipici del vecchio rapporto ti permette di avere bene presente questi comportamenti e di evitarli.Questa analisi va fatta nel passato. In pratica basta pensare alle liti tipiche del vecchio rapporto. Quali erano le accuse che mi faceva il partner? Cosa accadeva durante le discussioni? Per capire veramente come si sentisse il partner e quali fossero le emozioni che provava potrebbe essere utile la tecnica dei trecentosessanta gradi (sul mio blog ho fatto un articolo). Grazie a questa tecnica è possibile mettersi nell’ottica migliore per capire quali fossere lo aspettative e i desideri del partner anche se ora questo non li ha potuti verbalizzare.

4.Esercizio di autocritica per riconquistare un uomo. Può essere spiacevole riconoscere di aver sbagliato o che avremmo potuto fare meglio. Una parte di noi non vuole ammetterlo. Ma qualcosa è andato storto e nel sistema coppia probabilmente entrambe le parti hanno la loro responsabilità. Assumersi la propria, almeno all’inizio è un passo strategico se si vuole fare pace e dare di nuovo vita alla coppia.  Ritornare con il proprio ex richiede una buona dose di umiltà. Quello che spesso incontro, quando accompagno qualcuno in questo percorso, è la paura che certi problemi abbiano radici profonde e che per risolverli si debba mettersi in discussione. Queste paure possono bloccare il percorso ed è giusto affrontarle e risolverle prima di procedere. Come dico ai miei clienti, il percorso di riconquista del proprio uomo è quasi sempre un’occasione di miglioramento personale. Faccio un esempio per essere più chiaro: una ragazza si rivolge al mio studio per capire come poter sanare una situazione ormai arrivata alla separazione. Nel lavorare sui motivi della separazione scopriamo che uno di questi è la scarsa partecipazione ad alcune attività che invece vedono coinvolto il marito. Nell’approfondire con domande sonda (domande fatte per capire cosa si nasconda dietro un comportamento) capisco che la ragazza evita certe attività perché considerate in modo negativo. Da qui il lavoro di ristrutturazione delle credenze della ragazza per estirpare la negatività che associava a certe attività e rendere possibile un allineamento con gli interessi del partner. Ecco un esempio di come dei limiti e credenze limitanti personali concorrano come concause nella separazione.

5. Sei stata/o troppo esigente o indifferente? Come abbiamo detto nel precedente paragrafo è essenziale riprendersi un uomo che amicapire dove le cose siano andate storte. Uno dei motivi più comuni che riscontro nella mia pratica di psicologo online è “l’essere troppo esigente” da parte di uno dei due partners. Di solito si ama talmente tanto la persona con la quale si è che si diventa incapaci di controllare le emozioni e si cade in una sorta di dipendenza affettiva (questo è tipico soprattutto delle donne, ma con eccezioni). In altri casi si da la coppia come per garantita e si trascura la vita in comune, con il risultato di far sentire solo e lasciato a se stesso il partner (questo è tipico soprattutto degli uomini). Spesso la trascuratezza per la coppia o l’eccessiva richiesta di attenzioni portano a due estremi. In un caso si incrementa la vita sociale e le attività extra-coppia e nell’altro si tagliano invece le attività sociali perché si dipende solo dal partner. Gli effetti di questi due eccessi sono diversi. Se si è affettivamente dipendenti dal partner si rischia di diventare troppo pedanti con richieste di attenzione e si viene percepiti come un peso o una cosa soffocante.  Nell’altro caso, quello dell’incremento della vita sociale extra coppia si fa morire la coppia per dare la precedenza ad altre attività. In una buona percentuale di casi, questi errori sono stati commessi e, se cosi fosse stato anche nella tua coppia è essenziale riconoscere a quale dei due estremi appartiene il caso.

Riconquistare un uomo è un processo creativo

Ritornare con il proprio ex richiederà un pensiero creativo e lontano dai soliti schemi. Un passo fondamentale da fare è quello di iniziare a prendere le distanze dal problema e provare ad osservarlo dall’esterno.idee per riconquistare un uomo Ovviamente quando le persone che vogliono risolvere velocemente la questione si rivolgono a me, questo punto di vista esterno lo do io. Ma se vuoi aver successo nel “fai da te” e stai leggendo questa mini guida per provare ad arrangiarti da sola allora è focale il riuscire a vedere il problema con occhi nuovi e distaccati.  Abbiamo capito che un passaggio fondamentale è quello di capire cosa sia andato storto e perché il tuo partner non creda più che la coppia possa dare felicità. Un punto non meno importante è quello, una volta individuate le criticità che hanno portato alla rottura, passare al pensiero creativo per cercare soluzioni ai vecchi problemi. Una volta trovate queste soluzioni si potrà interagire con l’ex per convincerlo che una bella vita la si può’ ancora fare, ritornando nella coppia.  Se il marito ha già un’altra, la faccenda si fa complessa (vedi più avanti nell’articolo il paragrafo dedicato a riconquistare un uomo se ha un’altra)..

7. Trovare soluzioni potenziali. Fatto il primo passo che ti permette di capire qualif fossero i comportamenti disfunzionali puoi ora passare al vaglio le potenziali soluzioni. Ogni caso è diverso e pur nella generalità di queste linee guida è difficile qui per me descrivere delle soluzioni universali. A questo punto, dopo aver controllato con il cliente se gli errori fatti sono emersi in modo completo si fa una sessione di brainstorming. L’oggetto delle riflessioni sono appunto i modi per far passare un messaggio verso il partner perduto: “ho capito dove ho sbagliato, posso cambiare e tu con me puoi essere felice”. Come accade spesso tuttavia, le parole non bastano.

riconquistare un ex geloso

Per questo motivo è necessario creare nell’ex compagno un esperienza emozionale che sia in linea con quanto dichiarato. Faccio un esempio. Un caso che ho avuto un anno fa. Una signora (medico di professione), sta per perdere il marito che ha chiesto la separazione (in via informale). Dopo l’analisi abbiamo capito che gli errori più fastidiosi per il marito, fossero le richieste eccessive di attenzione. La dottoressa non aveva più una vita sociale e pretendeva che il marito fosse sempre attorno e le desse 24 ore su 24 attenzioni. Per far capire al marito che sarebbe potuto essere felice con la signora mia cliente, oltre che a spiegare l’errore dell’essere troppo esigenti e del volere troppe attenzioni, abbiamo dovuto usare una tecnica detta “silenzio comunicativo”. La signora ha dovuto desistere dal desiderio di mesaggiare il marito 10 volte al giorno e con il suo comportamento ha dovuto far capire al marito che lei era cambiata. Ha dovuto far capire che non era più quella signora appiccicosa con zero vita sociale fuori dalla coppia. E’ essenziale che oltre alle parole ci siano anche dei comportamenti congrui. Le persone capiscono molto meglio i fatti delle parole.

8. Ora serve un piano pratico. Per andare avanti serve ora un piano pratico che ti porti alla conquista del tuo uomo o della tua donna. A questo punto dovresti aver capito che il focus è quello di PROVARE al tuo ex che puoi ancora renderlo felice. Se sei ora in grado di creare un piano d’azione che ti porti all’obiettivo, hai fatto il 99% del lavoro per ritornare con lui. Un piano ben progettato rende la cosa così semplice che il tuo partner vorrà tornare con te. Allora, come puoi fare per creare un piano vincente? Hai già identificato gli errori, hai pensato alle potenziali azioni da mettere in atto per mostrare il cambiamento, quello che ti manca è una strategia comunicativa che possa convincere il tuo ex. Oltre alla strategia comunicativa sono da stabilire i tempi e gli obiettivi del piano.  Per schematizzare:

  1. Hai capito gli errori fatti nella coppia
  2. Hai pensato a modi per comunicare e far vedere che questi errori non esistono più e che il tuo partner potrà avere un’esistenza felice con te
  3. Hai pensato ad un piano facendo attenzione alla comunicazione che implementerai nel trasmettere i concetti emersi nei primi due punti di questa lista al tuo uomo o donna.
  4. Hai organizzato il piano secondo obiettivi e sub obiettivi che hanno una scadenza (deadlines).

9. Sii operativa. Uno dei motivi di successo nel tornare con l’uomo o con la donna che ami è l’evitare azioni per riconquistare un uomoche la tristezza e la depressione che provi prendano il controllo. Un comportamento passivo è molto tipico e la voglia di chiudersi a riccio è la cosa più difficile con la quale devo lottare quando un cliente mi chiede aiuto ma non ha la forza di alzarsi dal divano. Il problema è che nessuno vorrebbe mettersi con una persona che getta la spugna e che si crogiola nella depressione. Se sei depressa è più che normale così come è probabile che l’immobilismo non ti porterà magicamente la persona che ami. Quello che consiglio tutti i giorni nella mia pratica clinica a depressi e pazienti con tono basso dell’umore è il movimento. Si, esercizio fisico come antidoto alla depressione reattiva causata dall’abbandono. Lo so che è difficile e so anche che non è impossibile. Quindi ora alza il sedere e datti da fare 🙂

Quella mentalità del “ Rivoglio la persona amata e sono pronta a tutto per riaverla!”

Non sarà sufficiente dire “voglio che lui o lei ritorni” per rimettervi insieme! E’ necessario avere un desiderio potente ed essere resilienti e forti nel percorso. Non è ovviamente solo una questione di fatica ma anche una questione di mentalità. Per riconquistare la persona amata serve autoconsapevolezza e amor proprio. Si hai capito bene serve anche autostima.trucchi per riprenderti il tuo ex

10.Ritrovare la propria autostima. A seguito di una rottura ho visto uomini e donne perdere del tutto l’autostima e trasformarsi da persone integre e serene in veri e propri stracci per pulire il pavimento. Essere in grado di gestire un rifiuto dalla persona che ami è una sfida. In molti casi, specialmente dopo anni di relazione il mondo può letteralmente caderti addosso e lasciarti a pezzi. Così quando mi sento dire “voglio tornare dal mio ex perchè è una persona meravigliosa e come lui non ne esistono” mi piace ricordare che anche la mia assistita è una persona meravigliosa, ma che in questo momento di prostrazione tende a dimenticarlo. Non di secondaria importanza è il fatto che per riconquistare un uomo è meglio essere nella condizione di valorizzare le qualità che un tempo sono servite per conquistarlo. Per questo solitamente chiedo a chi lavora con me di riflettere un attimo sulle proprie qualità e pensare a come mostrarle anziché buttarsi giù.

11.Devi iniziare a credere che riuscirai a riconquistare l’uomo che ami. Se non credi che riuscirai a farcela come puoi sperare di ritornare con il tuo ex? Se nemmeno tu credi in te stessa come puoi pensare che ci creda il tuo ex?  La sicurezza in se stessi è un tratto essenziale quando si tratta di riconquistare un uomo. Dovrai avere fede in te stessa/o per riuscire a sopravvivere alle montagne russe emozionali che dovrai salire e scendere. E’ possibile applicare dei protocolli per riprogrammare la tua mente e cambiare delle convinzioni autolimitanti, ma questo esula dallo scopo del presente scritto. Se ti manca la sicurezza in mentale di poterlo fare ne risentirà anche l’abilità di provare al tuo ex che con te potrà di nuovo essere felice e a lungo termine. La mancanza di fiducia in se stessi è una dei principali ostacoli che incontro nella mia pratica clinica. Per aumentare l’autostima esistono modi, ma, come dicevo poco sopra, questi esulano dallo scopo del presente scritto. Provare a scrivere su un foglietto da attaccare in bagno delle frasi scritte al tempo presente, come se gli auspici fossero divenuti realtà può aiutare. Frasi del tipo: “ora che sono tornata  con il o la mia ex voglio dimostrare che la nostra coppia potrà essere felice” possono aiutare a ricordarti di comportarti in modo congruo all’obiettivo. cambiare per riconquistare uomoOgni giorno è utile mettere in atto piccoli comportamenti che confermino alla tua mente di essere in grado di raggiungere l’obiettivo. Ci vorranno giorni, oppure mesi, ma alla fine riuscirai a raggiungere il tuo goal.

12. Sii prone al cambiamento. Non sarai in grado di ritornare con l’uomo che ami se non sarai disposta a metterti in gioco. Può’ sembrare una frase già fatta e scontata, ma non ti nascondo che molte persone si rivolgono proprio al mio studio chiedendo di ritornare con il proprio partner senza cambiare. Una coppia che si è separata, anche se dovesse riunirsi rischierebbe di rompersi ancora se i suoi componenti non cambiano. Visto che se stai leggendo queste righe probabilmente sei tu la persona che vuole riappacificarsi, è probabile che il primo passo verso il cambiamento lo debba fare proprio tu. La maggior parte delle volte non esistono scorciatoie o soluzioni veloci, ma tornare con la persona amata significa percorrere una strada pianificata nel dettaglio e lungo. In certi casi ho seguito le persone nei primi mesi, hanno lavorato come pianificato per altri mesi e poi ci siamo rivisti per concludere con la fase finale della riunione. Così quando sento qualcuno che dice : voglio tornare con il mio ex, chiedo sempre se la persona sia pronta a cambiare ed uscire dalla propria comfort zone per riaverlo.

Gestire la lotta di potere per conquistare un uomo narcisista

In tutte le relazioni è insita una lotta di potere. Potrà sembrarti strana come idea ma è cosi e se non te ne sei accorta è perchè nel tuo caso il potere è preso da uno di voi senza troppe opposizioni dell’altro oppure la lotta avviene sotto il livello della coscienza. Quello che probabilmente deve accadere perchè il tuo ex torni è un ribilanciamento nella distribuzione del potere nella coppia. Nella maggioranza dei casi, il potere deve tornare nelle mani di chi è stato lasciato. Quello che si osserva tuttavia è esattamente l’opposto: il partner lasciato assume un comportamento passivo e si prostra nella speranza che chi ha più potere lo accetti e torni nella coppia. In psicologia le posizioni di potere (secondo una delle più influenti scuole di pensiero – quella di Palo Alto) sono esemplificabili in One UP e One Down. La prima caratterizza la persona che detiene il potere nella relazione e quindi anche nella comunicazione, la seconda è tipica di chi ha una posizione subordinata. Le persone che aiuto a tornare in coppia hanno sempre una posizione One Down rispetto al partner perso. Le prima manovre che andiamo a fare insieme sono orientate a ristabilire un equilibrio nei poteri. Non può esserci un riavvicinamento sano senza un riequilibrio dei poteri nella coppia.

13. Non metterlo su un piedestallo. Un errore comune che le persone fanno è quello di ipervalutare il partner nel momento in cui questo se ne va. Sembra che sia un comportamento adattivo quello che distorce la percezione del partner perduto per aumentare la motivazione a riprenderlo. Tuttavia questa ipervalutazione è a volte uomo narcisista passivo psicologo onlinecontroproducente. Questa tendenza porta a prostrarsi davanti al proprio ex. Ci sono molti modi per farlo: messaggiare in continuazione, usare forme verbali più gentili del solito, tenere i contatti anche quando lui non ha il minimo interesse. In casi estremi si può arrivare a perdere alcune caratteristiche di personalità. In tutti i casi in cui sono intervenuto e ho parlato con l’uomo che aveva lasciato la coppia, questo di certo non voleva una donna leccapiedi che si annientasse davanti a lui.  Raramente l’uomo che è uscito dalla coppia vuole una donna che dica solo di si. Per riuscire a riconquistare un uomo che ami, devi riguadagnare un senso di indipendenza e cambiare i comportamenti che ti azzerano nei suoi confronti. Se una volta hai già sedotto il tuo ex, allora dovrai piuttosto recuperare le caratteristiche che in prima battuta avevano funzionato. Prima di formare la coppia avevi delle credenze, delle idee, dei sogni e delle aspirazioni. Sicuramente una parte di queste caratteristiche ha affascinato l’uomo che poi si è allontanato. Un lavoro di ricerca e recupero di queste caratteristiche, piuttosto di un appiattimento è quello che serve per recuperare un uomo che si è allontanato. Il senso di indipendenza è frequentemente quell’elemento che fa iniziare la fase di ripensamento del proprio ex. Dopo aver capito cosa non funzionasse, cosa fosse sbagliato, dopo aver comunicato in modo efficace che le cose possono essere fantastiche ancora e che la coppia può vivere felicemente, è il momento di far percepire un certo distacco al proprio ex, come se, tutto sommato per te la vita dovesse comunque continuare, anche senza di lui.

14. La lotta di potere sotto controllo. Cos’è una lotta di potere nella coppia e come è possibile evitarla? lotta potere psicologo onlineAlcune persone riescono a trovare un equilibrio magico per il quale possono stare in coppia senza dover imporre la propria volontà al partner. La tendenza ad imporre delle condizioni, richiedere dei comportamenti al proprio partner è molto diffusa se non ubiquitaria. In pratica equilibrio è molto raro da trovare, a meno che la coppia non ci abbia lavorato in modo diretto e magari con uno psicologo. Per la maggior parte delle coppie la lotta di potere è la realtà quotidiana e questa lotta, giorno dopo giorno, vizia e consuma il rapporto. Le cose che tendiamo più frequentemente ad imporre sono: stile di vita, aspettative sulla relazione, valori e principi. Questo aspetto è, nella mia esperienza di psicologo, uno dei principali motivi di logorio nel rapporto. Ogni lotta di potere è diversa e per sistemare la situazione non esiste una linea guida ma serve un intervento mirato. Tuttavia, è importante fare a questo punto una riflessione e capire se queste imposizioni, lotte di potere fossero presenti anche nella tua coppia in modo da iniziare a pensare ad un equilibrio da offrire all’ex partner.

15. La tecnica del silenzio radio: capire che serve un tempo di distacco. Per riconquistare un uomo e cambiare la direzione che ha preso la storia è essenziale introdurre un periodo di silenzio e isolamento. La cosa diventa più difficile nel caso si lavori o studi con il proprio ex. Qui, per motivi di spazio non mi soffermerò sulla spiegazione delle tecniche da usare nei casi di compresenza forzata o convivenza. Il famoso passo indietro, unito al silenzio radio è una delle cose più difficili da fare quando si è innamorati. La logica che sta dietro questa manovra deriva dalle tecniche paradossali e applica in pratica quello che in psicologia è conosciuto come il principio di scarsità. Il distacco lancia un segnale preciso al proprio ex. Il messaggio è quello che rischia di perderti veramente e per sempre, che tu sei una persona autonoma e che, di conseguenza, deve valutare bene le cose che fa e quello che sta lasciando. Se anziché introdurre riconquistare un ex maritoil silenzio radio tu continui a farti sentire, a vessare, a chiedere etc etc, allora il messaggio sarà l’opposto e cioè: se scappi io ti seguo e sono qui pronta e disponibile per te. Lanciare il secondo messaggio (quello di inseguimento e disponibilità) ha paradossalmente l’effetto di fare allontanare ancora di più il partner. Pensaci bene. Se lui è sicuro della tua disponibilità, chi glielo fa fare di rallentare e tornare con te? Tanto tu ci sei e lui può’ fare le cose che si è prefisso di fare con la sicurezza che, se non dovessero andare bene tu saresti lì! II periodo di non contatto varia da coppia a coppia e da situazione a situazione. In generale qualche settimana è auspicabile come periodo minimo.  Questa è un’ottima tecnica da usare nei casi in cui tu abbia commesso molti errori in precedenza e abbia messo il tuo ex su un piedestallo. Nelle centinaia di casi visti in 15 anni, spesso è bastato un periodo di silenzio di tre settimane per fare ravvedere l’uomo e per ribaltare la situazione di potere dove lui da inseguito si è trasformato in inseguitore.  Queste settimane di stop, anche se molto dure, ti permettono di pensare bene al piano e ai passi da fare per riconquistare la persona persa. Quando lavoro con una donna utilizzo delle reti di salvataggio per aiutarla a mantenere il silenzio. Se per motivi economici non puoi avvalerti del mio aiuto puoi sempre cercare un amico/a alla quale chiedere di poter mandare un messaggio o di poter consultare ogni qualvolta ti venga la voglia di rompere il silenzio con il tuo ex.

Se ci sono delle speranze di ricostruire la coppia (e ci sono sempre) allora in questo periodo il tuo ex potrebbe iniziare a farsi delle domande e dubitare delle decisioni prese. Fino a che lui ti sente, non sente la tua mancanza. E’ vero che se ti facevi sentire troppo allora all’inizio lui sarà sollevato perché finalmente lo lasci in pace. Ma poi con il tempo, non sentendoti farà qualche pensiero sulla tua assenza.  Il silenzio radio può essere un’azione che ti permette di riacquisire il controllo e iniziare il processo operativo del tornare con il tuo uomo. Uno degli assiomi della comunicazione è che “non si può non comunicare”. Per questo il tuo silenzio è comunicazione. Il silenzio è una delle forme di comunicazione più potenti. Prova a stare in silenzio 10 secondi durante un dialogo e vedi che effetto fa! E non aspettarti che ti dica quanto manchi perchè in questa fase è improbabile che lui stesso rompa il silenzio. Il periodo di silenzio sarà benefico anche per il tuo ex. Se ha deciso di allontanarsi è perchè ha bisogno di spazio e dandogli quello che vuole darai l’impressione di essere una partner rispettosa delle sue esigenze. Nella migliore delle ipotesi (anche se nella mia esperienza l’ho visto molto raramente) il partner, prese le giuste distanze, si accorgerà di quanto manchi e chiederà di tornare insieme. Nella peggiore delle ipotesi il partner inizierà a chiedersi cosa tu stia facendo, a chiedersi quanto tu sia in controllo delle tue emozioni e matura. In ogni caso, alla fine del silenzio sarà ora felice di sentire come stai e cosa stai facendo.

Come riconquistare un uomo che ami se ha tagliato i ponti?

Non esiste un metodo universale per riconquistare l’uomo che ami se ha tagliato i ponti e non vuole più contatti. Una formula magica non è ancora conquistare un uomo che ha rotto i pontistata inventata e la scienza disponibile è quella della persuasione e della comunicazione efficace. Capire come riconquistare un uomo è complesso ma non impossibile. In questa parte dell’articolo mi focalizzerò su teoria e pratica di riunificazioni con partner refrattario e ostile alla comunicazione. Le possibilità di tornare con l’uomo che ami aumentano esponenzialmente se applichi i principi della comunicazione efficace e di persuasione.

16. Attraverso la credibilità ristabilita e il rispetto che ti deve. Come ho detto sopra, il problema di fondo è che il tuo ex non pensa tu potrai dargli una vita felice, per questo, spesso decide che non vuole nemmeno più parlare con te o avere contatti. Inoltre è possibile che se dici che hai capito gli errori fatti i passato e hai capito come evitare di farli, è probabile che lui non ti creda. E’ meglio pensare da subito che il tuo ex creda tu sia incapace di cambiare per questo pensi non valga nemmeno la pena di provare. Il fatto che lui abbia chiuso la porta e che non voglia comunicare con te, non significa che non ti ascolti. Improbabile che non legga un messaggio che tu fai sul suo telefonino, facebook, whatsapp… etc…  Quindi il modo che hai per provare a convincerlo è attraverso dei messaggi di testo. Se ha bloccato pure quelli puoi presempre usare una lettera vecchio stile. Quello che però è essenziale capire è che hai poche occasioni per riconquistare un uomo che ami e non devi sprecarle. Le parole scritte in un messaggio o in una lettera devono essere azioni esse stesse o devono essere supportate da azioni. Per riconquistare un uomo e per far si che le parole siano azioni non starò qui a spiegarti la teoria degli atti locutori di Grice ma ti farò un esempio capitato poco tempo fa nel mio studio. Dopo un’analisi delle motivazioni che avevano portato alla separazione, abbiamo concluso che il rifiuto di sposarsi da parte di lei (non si sentiva pronta) avesse causato la scissione. Lui aveva chiuso tutte le porte, bloccata su Facebook, whatsapp e al telefono. Unica risorsa restava la raccomandata delle vecchie poste italiane. Si ma cosa scrivere? Cosa poteva essere una scrittura azione ? In questo caso la lettera accompagnata con l’appuntamento preso con il parroco per il corso pre-matrimoniale è stata la comunicAzione che ha messo in scacco matto l’uomo!  Ogni caso è diverso e serve creatività- L’invito è quello di pensare ad azioni e non solo a parole quando si vuole convincere un uomo a tornare nella coppia.

17. La lettera scritta a mano. C’è qualcosa di magico nel mettere i propri pensieri in parole scritte a mano su carta. Suggerisco spesso alle persone a cui faccio consulenza come psicologo online, di scrivere una lettera alla persona che vogliono conquistare. Al giorno d’oggi questo è il primo segnale – azione di cambiamento perché il mezzo stesso del comunicare è diverso rispetto al passato. Una lettera scritta alla vecchia maniera è qualcosa che colpisce l’attenzione. Per scrivere una lettera efficace è necessario seguire alcune regole. La lettera deve comunicare un massimo di tre punti e non può’ essere troppo lunga. Idealmente dovrebbe essere una pagina al massimo. Ecco le linee guida per la scrittura di una lettera.

  1. Niente critiche al proprio ex. Il tono della lettera deve essere positivo, le critiche le terrai per altri momenti ora serve positività e abilità nel passare il messaggio: se torniamo insieme la tua vita sarà ok perchè ho capito molte cose di me e di te. Lo scopo della lettera può’ variare, anche se l’obiettivo finale è quello del ricostruire la relazione, la lettera può nell’immediato avere come scopo l’inizio della ricucitura, l’evitamento di una brusca e definitiva separazione oppure il recupero di una separazione ormai avvenuta. In ogni caso, ribadisco: nella lettera niente critiche! Una lettera ben scritta può dare molte possibilità. Di solito chiedo di poter leggere le lettere che le mie clienti vogliono scrivere ai propri ex proprio per poter confezionare una cosa così importante nel migliore dei modi.

Riconquistare un uomo che è con un’altra o che ha mollato la relazione a distanza

Alcune separazioni o situazioni che si avvicinano alla separazione, per le quali è necessario riconquistare un uomo sono più difficile delle altre. Proverò qui di seguito a trattare dei casi che si ripetono con elevata frequenza nella mia pratica di psicologo online oppure in studio a Brescia. Purtroppo vista la vastità di casi e l’eterogeneità delle situazioni non riuscirò a trattare tutti le tipologie. Se la tua situazione è molto particolare magari prova a scrivermi, sono interessato a conoscere nuove situazioniperchè sto costruendo un archivio di casi particolari da pubblicare (ovviamente in forma anonima).

18. Caso in cui l’uomo mi ha lasciato per un’altra. Anche se il tuo uomo se n’è andato per un’altra puoi riuscire a riconquistarlo. Ovviamente le cose si complicano se ha già iniziato una convivenza, ma se non fosse così, le probabilità sono a tuo favore. Nella mia lista di casi seguiti, l’86% di persone che sono state lasciate per un’altra, sono riuscite a tornare con il proprio uomo.  Un aspetto essenziale in questi casi è la capacità di controllare e gestire l’espressione delle tue emozioni. Questo è molto difficile e solitamente richiede tecniche potenti come quelle della mindfulness. Sapere che la persona che ami riposa in braccia altrui può farti andare “fuori di testa”.  Se sei in queste condizioni capisco benissimo come ti senti e se questa guida non fosse sufficiente magari possiamo sentirci per una o due dritte :). Il passo indispensabile da fare per riconquistare il tuo uomo è quello del fingere che l’altra persona non esista (la nuova donna). Questo soprattutto nelle occasioni dove eventualmente tu parlerai con lui. Anche sui social media il comportamento deve essere il medesimo: mai nominare la nuova “fiamma”. Parlare della persona che attualmente odii non farà altro che incendiare il tuo spirito e anche quello del tuo ex uomo.  Il processo di riavvicinamento quando è coinvolta una terza persona è solitamente più lungo e laborioso, per questo servirà una buona resilienza da parte tua. Il nocciolo è capire come riuscire a persuadere il proprio ex che la sua vita con te sarà meglio di quello che potrebbe essere con l’altra. Avete un passato alle spalle e ora che hai capito gli errori commessi potrà essere una coppia fantastica. Importante anche e soprattutto nei casi di riconquista di un uomo impegnato è l’essere positivi soprattutto quando si è in presenza di lui. Essenziale poi non perdere l’occasione per sottolineare che avete un passato insieme. Usare scherzi, aneddoti che solo tu e lui potete condividere. Se in presenza dell’altra, questo potrebbe scatenare una crisi di gelosia e aprire delle possibilità. Il tempo deve essere il tuo alleato e il lavoro deve essere lento e certosino. Se non si hanno occasioni di contatto allora meglio crearsele. Ma attenzione devono veramente sembrare casuali e non preparate. Talvolta qualche indagine sugli spostamenti, piuttosto che sulle nuove abitudini del tuo ex portano frutti inaspettati.

19. Relazioni a distanza e riconquista di un uomo? Riprendersi il proprio uomo in casi di relazioni a distanza è una delle cose più impegnative. Il contatto è l’arma che alla lunga riesce ad espugnare i bastioni più protetti. Il contatto a distanza deve essere mantenuto con qualsiasi forma di comunicazione, sia essa via sms che mail o via social. Il primo suggerimento che ho è che la distanza non deve essere motivo di scoraggiamento. E’ vero che i casi che ho trattato di relazioni a distanza sono i più complessi, ma è anche vero che molti riescono a riunirsi e a fare il salto di qualità: passare da relazione a distanza a relazione tradizionale. Ebbene, spesso il contraccolpo che da la rottura della relazione permette di dare una sterzata decisiva alla coppia. Dovrai essere molto resiliente e investire tempo nel capire cosa è andato storto e come comunicarlo al tuo ex in modo sottile e persuasivo. Nonostante la distanza, il tuo ex deve percepire un cambiamento in te e questo sarà per te il primo passo per rimetterti in pista. Il canale comunicativo che hai tenuto aperto dovrà essere usato con tutti i mezzi: foto, scritti, filmati. Non dovrai essere invadente certo, e non dovrai indulgere in patetiche richieste di tornare insieme. La richiesta, non serve a niente se non hai prima convinto il tuo ex di essere cambiata e di aver capito come potrete avere una vita fantastica. Per mantenere il contatto giocati la carta del “almeno restiamo amici”. E poi pazientemente lavora al piano di riunione. Talvolta passano settimane o mesi prima di avere l’occasione giusta. Una cosa è sicura: se avrai lavorato al tuo cambiamento, quando rivedrai il tuo ex, non sarà difficile sedurlo. Quello che ha funzionato in passato può ancora funzionare, specialmente se depurato degli aspetti che non andavano.

20. Non aver paura di chiedere l’aiuto di esperti.

 Quando devi affrontare un momento così duro, specialmente se il tuo ex ti ha lasciata per un altro o se eri in una relazione a distanza o se il tuo ex ha chiuso i ponti e non puoi nemmeno contattarlo, ti consiglio vivamente di cercare l’aiuto di un esperto. Per esperto intendo uno psicologo, psichiatra, psicoterapeuta che abbia alle spalle una qualifica e uno studio. Il supporto a volte è necessario per tirarsi su e mettersi nelle condizioni di poter riconquistare la persona persa. Ormai il vecchio mito dello psicologo come persona che “cura i matti” è stato superato e le persone che vogliono vivere una vita felice usano lo psicologo come coach, senza paura e senza esitazione. Se hai iniziato a mangiare troppo oppure se stai perdendo peso, allora è utile sentire un nutrizionista (che magari sia anche medico). Insomma, l’aiuto esterno professionale è importante e va usato.

Come riconquistare un uomo dopo per la seconda volta

Tornare con un uomo per la seconda volta è un po come ricominciare da capo. Così come l’hai sedotto o vi siete sedotti vicendevolmente la prima volta, anche la seconda dovrà essere una danza di seduzione. Ri-sedurre è per certi aspetti più difficile la seconda volta, ma per certi aspetti è anche più facile. Il fattore sorpresa è più limitato in quanto il partner conosce già abitudini, modi e passioni. Tuttavia certe cose che hanno affascinato l’ex partner potranno essere usate come ricordo per affascinare e sedurre di nuovo. Nella danza della seduzione è opportuno dare spazio a tutte quelle caratteristiche che sai essere apprezzate dal tuo ex. Se per esempio apprezzava certi comportamenti, puoi enfatizzare questi. Allo stesso tempo devi passare il messaggio che questa è una nuova storia e che non hai nessuna intenzione di ricadere nelle vecchie dinamiche.

21. La seconda “prima uscita”. Quando pianifichi di riconquistare un uomo che ami devi anche pensare che, se le cose vanno bene, riuscirai ad ottenere un appuntamento galante con lui. Devi preparare questa uscita in modo che le emozioni non ti travolgano e non rovinino tutto quello che hai fatto per riconquistarlo. In questa occasione l’osservazione di tutti gli indizi comportamentali che aprono la strada alla relazione amorosa, è fondamentale. La lista delle cose da osservare è lunga, ma le più importanti sono: la distanza che il tuo ex tiene da te, la durata degli sguardi, il fatto che ti saluti come un amico oppure con fare meno distaccato. Il focus non deve essere quello del “ritornare insieme a tutti i costi” ma deve essere affascinare un uomoquello di brava osservatrice e di DIVERTIRSI. La serata deve essere piacevole e divertente. Questa sarà la migliore premessa per il riavvicinamento. L’uscita deve provare che tutto sommato voi riuscite ancora a stare bene insieme e a divertirvi. Per nessun motivo devi iniziare una discussione o essere polemica. Altra cosa off-limits è parlare di vecchi problemi o cose irrisolte. Questo incontro è orientato al piacere, non a ricordi spiacevoli. Sottolineare nuovi progetti e nuove cose che si pensa di fare, enfatizzare quanto la vita possa essere piacevole e quanto entusiasmo esiste ancora in te. Fare cose interessanti è attraente per il tuo ex. Non forzare la situazione e ricorda che è meglio rincasare un pò prima e senza finire a letto. Questa è una prima uscita, di solito non si deve essere troppo precipitosi. Se nel partner è affiorata la voglia di stare con te, allora questa è da crescere e coltivare applicando il principio della scarsità.

22. Sorprendi l’uomo che vuoi riconquistare. La tua abilità di sorprendere il tuo ex è essenziale per riconquistarlo. Il fattore sorpresa è così importante in questo processo che, durante le mie sedute come psicologo e coach dico: se lo stupisci hai già fatto il 50% del lavoro. Più avanti spiegherò il perchè stupire il proprio ex sia così importante. Se riesci a sorprendere il tuo ex positivamente sarà quasi automatico raggiungere l’obiettivo che menzionavo all’inizio di questo scritto. Il convincere che sei cambiata, che hai capito delle cose e che la sua vita con te sarà di nuovo splendida, sarà un gioco da ragazzi se riuscirai a stupirlo. Questo è spiegabile da un fenomeno conosciuto a chi ha studiato psicologia sociale. La tendenza della mente umana ad estendere e generalizzare i comportamenti osservati fa si che, stupendo il tuo ex questo ti pensi capace di cose inaspettate. Questa attribuzione induce automaticamente il pensiero che tu possa veramente essere cambiata anche sotto gli aspetti critici per la vostra relazione. Una volta raggiunto questo stadio sarai molto più vicina all’obiettivo finale. Quando lavoro con delle donne/ragazze con l’obiettivo di riconquistare un uomo, studiamo nel dettaglio i modi per stupirlo positivamente. Ci sarebbero molti esempi pratici che potrei portare, ma non voglio limitare la tua fantasia e preferisco che ci pensi tu. Alla fine è semplice, basta pensare all’emozione stessa della sorpresa. Quando ci sorprendiamo se non quando accade qualcosa di diverso dalle nostre aspettative? Comportarsi in un modo che non si sarebbe mai aspettato da te è di solito il suggerimento che mi sento di sussurrare a chi vuole riconquistare un uomo. Pensa alle critiche che ti faceva e usale come ispirazione per pianificare qualche comportamento che dimostri il tuo cambiamento. Importante è dosare bene quest’arma e non esagerare. Per esempio se ti criticava perchè non apprezzi il vino, allora è sciocco bersi una bottiglia di rosso ed ubriacarsi. cosa fare per riconquistare un uomoLe mosse devono essere sottili e non esagerate, altrimenti potrebbe pensare che tu stia fingendo. Un esempio che potrebbe essere generalizzato perchè ho sentito molte donne riportare il fatto che il proprio compagno le accusasse di essere egoiste è il seguente:

Andare in un posto come la Caritas, ospedale o simile e fare del volontariato. Questa è una strategia usata da una manager che ho aiutato a riconquistare il proprio ex. Lui la accusava di pensare solo a se stessa ed al suo lavoro e lei, durante una conversazione in chat gli ha chiesto se avesse dei vestiti dismessi perchè li avrebbe portati alla Caritas dove faceva volontariato la Domenica. Ovviamente abbiamo studiato per bene come comunicare questa cosa al suo ex. Lei inizialmente si è limitata a chiedere se avesse vestiti usati. Questo ha solleticato la curiosità dell’ex marito che, poche battute dopo ha chiesto “scusa, ma a cosa ti servono dei miei vestiti usati?”. Quindi, anche il modo in cui si sorprende deve essere sottile, e ben confezionato. Poi ovviamente la signora a fare volontariato ci andava veramente e questo è parte di quel processo di cambiamento che dicevo ad inizio articolo. Se pensi di poter riconquistare il tuo ex senza cambiare stai pensando male.  Tornando al piccolo esempio di cui sopra, per stupirlo non basta dire “ora non sono più egoista” ma bisogna dimostrarlo con comportamenti e azioni e si deve fare in modo che lui chiedendo informazioni ottenga da voi la risposta che lo stupisce. In questo modo il processo è naturale e non sembrerà frutto della tua vanità.

23. Psicologia inversa per ritornare con un uomo. Se provi a prendere il tuo ex di petto per convincerlo a riconsiderare la vostra storia, incontrerai molte resistenze. E’ semplice capire che non puoi forzare qualcuno ad amarti, ma puoi fare molto perchè qualcuno si innamori di te. Con le mosse giuste, una persona che si è innamorata di te in passato, lo rifarà. La psicologia inversa è intesa come ingegneria del comportamento e parte dallo studio del comportamento che vuoi ottenere per arrivare ai passi da fare per ottenerlo. psicologia inversa riconquistare l'exUtilizzo spesso tecniche di psicologia per portare il cambiamento e le tecniche di psicologia inversa sono le più difficili da applicare. Tuttavia ho voluto farne menzione in modo da stimolare qualche ricerca in internet. Una delle cose che mi sento più frequentemente dire è “il mio ex dice che non mi ama più” oppure “il mio ragazzo dice che prova ancora qualcosa ma è meglio se non ci vediamo più”. Perdonami il turpiloquio ma queste sono un mazzo di sciocchezze. Probabilmente il tuo ex non crede nemmeno alle parole che pronuncia ma sta solo cercando di convincersi e di passare oltre. Dopo che si è stati innamorata è impossibile troncare e dire che non si sentono emozioni per la persona che si vuole lasciare. In questi casi anziché provare a convincere il tuo ex prova a prenderlo alla lettera e comportarti veramente come se fosse finita e se fosse meglio salutarsi o non sentirsi più. Ovviamente non devi troncare tutti i ponti, ma devi sentirlo molto meno. Si tratta di spingerlo fino al limite di pensare che non opporrai resistenze e che se va avanti così ti perderà per sempre. Se è come nel 90% dei casi, farai sorgere qualche dubbio al tuo ex e al primo segnale dovrai essere pronta a procedere.  Questo solitamente è un test che pianifichiamo per capire quanta forza ha ancora la relazione e se ci sono ancora brace o se servono altre tecniche per riaccendere ex novo il fuoco.

24. Ri-seduci il tuo ex! In ogni caso se vuoi conquistare qualcuno, che sia il tuo ex o una persona nuova dovrai sedurlo! La seduzione non è solamente fisica e basata sul sex appeal ma su altre caratteristiche che fanno breccia in una persona. E’ probabile che tu già conosco i “punti deboli” di questa persona, proprio perchè hai già passato molto tempo con lui. Le probabilità di sedurlo sono proporzionali alla chiarezza con la quale conosci le caratteristiche del tuo ex. La domanda che ti devi fare é: “cosa piaceva di me al mio ex?”. Probabilmente si è dimenticato di queste tue caratteristiche oppure, con il passare del tempo queste sono sbiadite o sono state oscurate da altri aspettti più negativi. E’ il momento, con la sottigliezza e la strategia che ho raccomandato sin dall’inizio, di tirarle fuori e farle luccicare (mi riferisco alle tue doti, quelle che piacevano al tuo ex). Quello che capita di solito, quando chiedo a qualche donna quali fossero le caratteristiche per le quali era apprezzata, è una bella scena muta. Quante donne non sanno elencare le loro doti migliori o quante donne non si sono mai chieste cosa piacesse al proprio compagno. Nel caso in cui non ti fosse chiaro cosa a lui piacesse di te, meglio provare a chiederselo e indagare nel passato, nelle lettere che ha scritto nelle cose di te che lo rendevano felice. Sconsiglio di andare a chiedere a lui, se non sotto la supervisione di un esperto di relazioni. Il rischio è quello di sembrare patetici e di allontanare ulteriormente il partner che magari in questo momento ha rimosso gli aspetti positivi della vostra storia. Altro rischio è quello di mostrare caratteristiche che non si posseggono. Se al tuo ex piaceva la musica classica è inutile mostrarsi interessati ad essa. Solo le cose che ti appartengono veramente e che lui apprezzava (e ci sono, altrimenti non sareste stati insieme) funzionano quanto si vuole riconquistare un uomo. Non provare a sedurre il tuo ex pretendendo di esser qualcuno che non sei: ti conosce e se ne accorgerebbe dopo pochi secondi.

Come riconquistare un uomo per sempre

riconquistare un uomo per sempreQuando ami qualcuno vorresti essere con lui per sempre. Ma oggi giorno, in questo mondo occidentale e occidentalizzato è possibile stare insieme per sempre? Puoi realmente pensare di passare la tua vita intera con qualcuno? La mia risposta è si. Ho visto centinaia di coppie farcela. Persone che sono arrivate in studio giurando che la loro storia fosse finita, sono riuscite a ricostruire la coppia e rafforzarla. Certo, per durare a lungo, una relazione ha bisogno di manutenzione e il lavoro che faccio io è quello di rimettere insieme le persone (o farle lasciare a seconda della richiesta del cliente) e di occuparmi al del dopo riunificazione.

25. Per riconquistare un uomo serve coerenza

 

Allora, supponiamo che tu, grazie alle linee guida scritte sopra sia riuscita a riavvicinare il tuo ex e a reiniziare una storia con lui (attenzione, non basta esserci andata ancora a letto, ma serve uno statement chiaro del fatto che siate tornati insieme). Il lavoro fatto per il recupero è servito a rimettere le cose a posto. Ora devi lavorare per mantenerle in ordine e per implementare un processo di crescita continua nella coppia. Le ricadute in vecchi schemi e quindi il pericolo della separazione sono ora più probabili. Difatti, dopo essersi separati una volta è statisticamente più probabile che l’episodio si ripeta. Una volta imparata una strada è più facile ripercorrela in caso di necessità. Se com’è probabile la riunificazione è avvenuta sotto la luce dei cambiamenti che il tuo partner ha visto in te, allora devi essere congruente con questi e portarli avanti. Se hai mentito al tuo ex solo per tornare con lui e hai finto i cambiamenti, allora sarà molto dura. A questo punto una cosa è sicura, o continui a fingere oppure cambi veramente e inizi a comportarti in modo congruo con il cambiamento. La frase tipica del partner che si disillude è “ sono stato così stupido da credere che le cose fossero cambiate davvero!”.  Il modo migliore di essere congruenti e di manutenere la coppia è quello di porsi degli obiettivi, in concerto con il proprio partner. Questi servono a rafforzare la collaborazione e ad avere un progetto futuro in comune. Funziona come con il percorso di recupero a cui qui sopra ho brevemente accennato: si fa chiarezza su quello che si vuole, si stabilisce un obiettivo, lo si raggiunge e poi se ne fissa uno nuovo, stando attenti a mantenere il vecchio.

26. Sii felice con quello che hai. Sono sicuro che tu abbia già sentito il proverbio: “l’erba del vicino è sempre la più verde”. l'uomo della vicina è sempra piu verde Questo è vero soprattutto per le relazioni. Dopo essere stati con una persona per molto tempo è facile essere tentati di pensare che qualcuno di nuovo possa essere meglio o più interessante. Sicuramente più interessante, proprio perché si tratta di una nuova persona e quindi è da scoprire ma a questo punto devi chiederti: cosa voglio fare della mia vita? Voglio crescere in una coppia lavorare per migliorarla oppure voglio provare altre strade? Siamo sicuri che questa nuova persona, dopo anni di relazione non abbia altri difetti oltre che altri pregi? Siamo sicuri che dopo la fase di innamoramento romantico non siamo poi destinati a rivivere la routine dalla quale ora pensiamo di fuggire cambiando partner? La verità è che è molto più semplice riconquistare un uomo perso che trovare qualcuno con il quale costruire una storia lunga e duratura. Almeno un 20 per cento di donne che si rivolgono a me lo fanno perchè non riescono a trovare una persona con la quale costruire un rapporto duraturo. L’identikit tipico è : donna di 30 o 40 anni che ha avuto diverse storie e che non capisce perché questi non vogliano impegnarsi. Tornando a noi e allo scopo di questo breve scritto il pensiero di trovare qualcuno e avere avventure diverse è sempre molto accattivante. Tuttavia ti metto in guardia e invito a riflettere prima di agire. Ho assistito troppe persone che hanno scoperto di aver perso una persona speciale, solo per provare un nuovo partner di cui si erano invaghite.

27. Continua a sedurre il tuo partner. E’ un punto che abbiamo già toccato nelle linee guida ma è cosi importante che dovrebbe estendersi al di la delle manovre per ritornare con un uomo che ami. Il gioco di seduzione fra te e il tuo compagno non dovrebbe mai finire. Ancora, non parlo solo di sesso ma anche della capacità di affascinare intellettualmente il tuo compagno. Proporre avventure, attività piacevoli, parlare parlare parlare, confrontarsi su temi che vi sono cari, cullare l’idea di qualcosa di nuovo di un progetto, fare regali inaspettati. Se dovessi indicare un ingrediente fondamentale per riconquistare un uomo e starci insieme, questo sarebbe “la capacità di continuare a sedurre e ispirare il proprio compagno”. Il vero target che di solito mi pongo come psicologo online ma anche in studio, professionista della gestione di

sedurre ex fidanzatorelazioni difficili è quello di far durare una coppia che ho aiutato nella ricostruzione. Il processo che vado ad iniziare nella coppia deve mantenersi vivo poi da solo, anche quando io avrò chiuso il caso. A volte è difficile e la mia assistita mi incontra ogni sei mesi per fare il punto della situazione e per portare i problemi insorti, ma nel maggior numero dei casi non devo più nemmeno intervenire perché la coppia diventa un organismo autopoietico. Sedurre il proprio partner significa essere sintonizzati con lui e anche con noi stessi. Se le cose che hai fatto per tornare con il tuo ex sono sincere e hai veramente ottenuto un cambiamento, allora non sarà difficile continuare su questa strada. Ultimo suggerimento è quello di trovare piccole cose che ogni giorno ti permettano di uscire dall’ordinario. Una piccola sorpresa, come un fiore sul tavolo, oppure un nuovo cercachiavi (oggetto che appeso alle chiavi dell’auto ti permette di ritrovarle facilmente con app da telefonino) possono essere piccole grandi idee che rinnovano il legame e innescano la reciprocità.

28. Lui è veramente quello che fa per te? Tasto delicatissimo da affrontare il prima possibile e che metto qui in fondo perchè sino ad ora ho supposto che la persona ricercata fosse nella tua mente, quello che veramente volevi. In pochi casi (dalle statistiche del mio studio un 7%) le persone riescono a ritornare con il proprio ex ma si accorgono di essere state prede del principio di scarsità (vuoi maggiormente una cosa, quando questa scarseggia o manca) e ti riscoprirsi insoddisfatte del partner riconquistato. Il cambiamento in una coppia ricostruita di solito avviene in entrambe i partner. Tutti i componenti della coppia si adattano alla nuova coppia in un equilibrio che idealmente è più funzionale di quello preesistente. Se ti accorgi che questo equilibrio è precario e non sei soddisfatta allora sarà solo una questione di tempo. Prima che te ne accorga la coppia scivolerà nei vecchi schemi e si arrivierà alla rottura. Il consiglio è quello di farmi una mail se ti ho seguito nel recupero oppure di fermarti e fare una riflessione su quello che manca.  Nella coppia le cose si risolvono parlando e se è vero che tu sei cambiata è anche vero che puoi chiedere un cambiamento al tuo partner. Il rimandare, l’omettere il posticipare una sana chiaccherata porta poco lontano.  A volte per tornare con la persona amata si fanno passi troppo lunghi e facendo passi troppo lunghi poi ci si stanca e si molla. Perchè facciamo passi troppo lunghi? Perchè siamo accecati dalla voglia di tornare con il nostro partner. Per questo i sacrifici che fai per tornare con l’uomo che ami devono essere ben dosati e calibrati su te stessa. In un caso capitatomi almeno cinque anni fa, la ragazza che aveva perso il partner (perchè era andato con una donna più giovane) è riuscita a conquistarlo ma dopo un mese di convivenza ha capito che questo non era l’uomo per lei. Nonostante i cambiamenti fatti e la trasformazione di alcuni comportamenti, lui non si era mosso di un centimetro e anzi, la stava schiavizzando. Per questo dopo un’analisi oggettiva ha deciso di imporre il cambiamento e lasciarlo. Il lasciare è doloroso ma meno doloroso dell’essere lasciati.

29. Progetto di vita insieme. Il modo migliore per mantenere due persone insieme e mantenere un legame per un lungo periodo di tempo è l’avere un progetto di vita insieme. I progetti che ho visto vanno dal costruire un villaggio in Australia all’allevare dei pesci tropicali in Siberia. Il potere del progetto di vita insieme è quello di unire e di far collaborare i componenti della coppia. Le coppie si sfaldano anche perchè ognuno va per la sua strada e sviluppa interessi personali. E’ ok, avere interessi personali, ma è sbagliato non avere interessi condivisi. Gli interessi non devono per forza essere qualcosa di specifico ma possono essere generici. Per esempio se entrambe i coniugi sono appassionati di conoscenza ecco che questa passione può declinarsi in mille modi piacevoli per entrambe. La visita di un museo una volta, la visita al planetario la volta successiva. Se in generale i componenti della coppia amano la conoscenza, allora sarà comunque piacevole accrescerla.  L’individuazione di queste macroaree di interesse, oltre ad essere utile per riavere un uomo che ami, è utile anche per stabilire quel progetto di vita che fa da cemento per la coppia. Esistono dei test che possono essere usati per capire quali siano le nostre aree di eccellenza. Chiedere al proprio partner di fare questo test è utile per conoscerlo meglio. Purtroppo il test di cui parlo è in inglese. In italiano esistono solo delle interviste semi strutturate che noi psicologi usiamo spesso quando dobbiamo capire come motivare qualcuno.  Per concludere direi che un progetto di vita insieme aiuta la coppia a “tirare” nella stessa direzione. Per capire quale sia il progetto giusto bisogna capire quali siano le macro aree di interesse comuni alla coppia e da lì si inizia a costruire. Riconquistare un uomo è solo il primo passo di un lungo viaggio da come puoi vedere.

30. Riconquistare un uomo è solo l’inizio. Quando hai un approccio orientato ad un obiettivo allora la sfida del tornare con un uomo che riconquistare il fidanzato richiede impegnoami deve essere il focus iniziale verso il quale tendere. Poi però sia che tu riesca da sola in questa impresa, sia che ti avvalga dell’aiuto di un professionista ricorda che una volta riconquistato l’uomo, ci sono ancora molte cose da fare. Non fare l’errore di pensare che sia finita e che la coppia possa magicamente durare cosi, senza fare manutenzione. Scusa se sono ripetitivo ma le persone che capiscono questo punto mi scrivono dopo 6 mesi dicendomi che tutto va bene. Chi non lo capisce mi scrive dopo un mese disperata perchè la coppia è tornata un inferno.  E’ nella natura umana il rilassarsi dopo aver raggiunto un obiettivo. E va bene anche il rilassarsi per qualche tempo. Ma poi bisogna tornare al piacevole lavoro del “mantenere la coppia”. E se non è piacevole allora forse non è la coppia che fa per te. Hai capito solo quando il rapporto è stato in pericolo quanto questo fosse fondamentale e indispensabile. Ora, non commettere l’errore di dimenticarlo solo perchè lo dai per scontato. La nostra memoria si affievolisce dopo un po. La tendenza è quella di dimenticare quanto il legame sia speciale e lasciare piano piano andare alla deriva il proprio partner. Ci sono coppie che vivono sperando nelI’uscita del partner di casa. Quante donne ho sentito dire :” non vedo l’ora che mio marito vada al bar, cosi mi rilasso”. Ok, in questo viaggio abbiamo toccato i punti principali del processo di recupero dell’uomo che ami. Abbiamo parlato di quanto sia importante anche la manutenzione della coppia. Spero di averti dato qualche spunto interessante e non mi resta altro che augurare buona fortuna per la sfida che ti aspetta. Se vuoi contattarmi per commentare sull’articolo puoi farlo qui sotto.  Marco Giacobbi Psicologo Clinico e Coach.

Come riconquistare quando niente sembra funzionare

IL TUO NOME (richiesto)

LA TUA EMAIL (richiesto)

IL TUO NUMERO DI TELEFONO (richiesto)

CHI VUOI CONTATTARE
Dr.Marco GiacobbiDr.Federica Gradante

IL TUO MESSAGGIO

Nota: Per correttezza e rispetto della tua privacy, il sistema impedisce l'invio della mail senza il consenso al trattamento dei dati.

In ottemperanza dell'informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali", esprimo il consenso al trattamento dei miei dati sensibili conferito al direttore scientifico del sito dott. Marco Giacobbi