Ridi che fa bene - PSICOHELP, lo psicologo a portata di click
451
post-template-default,single,single-post,postid-451,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,vss_width_768,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Ridi che fa bene

Ridi che fa bene

Caro lettore o lettrice,

dedico questo post a Laura (il nome è ovviamente di fantasia), una persona che ho l’onore di affiancare in un momento difficile.

Sono sempre piu’ convinto che i momenti difficili siano occasioni per migliorarsi ed imparare. Come diceva un grande professore di Harvard: “ learn to fail, or fail to learn” che in italiano suona più o meno cosi: impara a fallire o perdi l’occasione di imparare! Un modo con la rima (in inglese) per ribadire un concetto che Nietzsche esprimeva con la frase: “ciò che non mi uccide, mi rende più forte”  (crepuscolo degli idoli F.N. 1888). Questo pensiero deve essere ricordato perché troppo spesso ci focalizziamo sul negativo, su quanto spiacevole sia una situazione  e su come le cose sarebbero potute andare meglio. La psicologia stessa per anni si è fermata a studiare la sofferenza. Niente di male, ma non ci siamo dimenticati che non esiste solo quella? E allora perché non studiare l’eccellenza e modi per raggiungere maggiori livelli di benessere.

Il filmato che propongo questa settimana parla proprio di queste nostre tendenze e di come provare a vedere le cose da un punto di vista più positivo e salutare.

In onore del positive thinking ti lascio con una barzelletta e con il filmato di questa settimana.

– Condannato, avete un ultimo desiderio prima dell’esecuzione?

 – Sì, Direttore, una bottiglia di Dom Perignon.

– Di che annata?

– Possibilmente del 2050!!!

Puahahahahaha

🙂

coaching milano
counselling milano

Please follow and like us:
No Comments

Post A Comment