Sai come motivare chi lavora o vive con te? - PSICOHELP, lo psicologo a portata di click
362
post-template-default,single,single-post,postid-362,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vss_responsive_adv,vss_width_768,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.8,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Sai come motivare chi lavora o vive con te?

Sai come motivare chi lavora o vive con te?

Post dedicato ai numerosi amici, clienti e colleghi che sono responsabili di un gruppo e che spesso si trovano a doverlo motivare.  Nel video vengono mostrate delle ricerche che smentiscono il luogo comune per il quale, più alta la ricompensa, migliore la prestazione. Per fare coaching e non solo è importante capire che strategie usare quando si tratta di motivare.

Sembra infatti che non sia sempre cosi, o meglio la ricompensa stimola solo certi tipi di attività e ne ostacola un altri.  La motivazione è l’espressione delle ragioni che spingono un uomo  a una determinata azione. Da un punto di vista psicologico può essere pensata  come l’insieme dei fattori che  spingono il comportamento di un individuo verso un certo obiettivo.

Si distinguono due tipi di motivazione: intrinseca (che viene dall’interno, dalla passione, dal piacere di fare qualcosa semplicemente perché l’attività stessa risulta piacevole) ed estrinseca, cioè legata a fattori esterni, a ricompense. La motivazione svolge fondamentalmente due funzioni: attivare e orientare comportamenti specifici.

Tieni presente la distinzione fra motivazione intrinseca ed estrinseca perché anche se non viene troppo nominata fa da filo conduttore del video.

buona lezione!

 

coachig online, coaching a distanza, coaching personale

Please follow and like us:
No Comments

Post A Comment